• Flash

    Cofveve: una sbrigativa analisi dei Tweet di Trump

    Tweeter era il suo flusso di coscienza come in Ulysses di James Joyce (paragone pretestuoso). Quanti politologi, analisti e giornalisti avrebbero voluto entrare nella testa dell’ex presidente Donald Trump per capire cosa gli frullasse per la testa ogni volta che twittava. Probabilmente la sua vulcanicità è la motivazione principale per cercare di capire il filo conduttore dei suoi tweet, e forse anche la più comoda per spiegare il suo metodo di comunicazione. Un’analisi semantica dei suoi tweet è la cosa che più ci può aiutare nel capire cosa pensasse, ad esempio quali erano i suoi bersagli e quali erano i suoi insulti più comuni. Adesso che si è conclusa la usa…

  • Spiegone

    La fine del Boeing 747 tra COVID-19 e troppi costi

    Mi ero ripromesso di non parlare o fare analisi relative alla COVID-19. Va beh qualcosa mi è scappato, è inevitabile non trattare l’argomento. Quest’inverno tutti stavamo programmando le nostre vacanze estive, probabilmente con l’aereo. Non è una sorpresa che questa crisi abbia colpito negativamente il settore dell’aviazione civile, forse più di tutti i settori. Gli aerei non sono proprio il miglior posto dove mantenere una distanza di sicurezza dagli altri, a cui si aggiunge il contatto ripetuto sempre sulle stesse superfici e il riciclo dell’aria. Qua un link de Il Post, chiarisce gli aspetti riguardanti COVID-19 e Aereo. Per non parlare dei vari lockdown. Facciamo un passo indietro, quale aereo…

  • Flash

    La mia, parziale, libreria

    Con Tableau si può fare quasi tutto, bello iniziare con una marchetta a una software house (dovrei farmi pagare), quindi ho ricreato parte della mia libreria sotto forma di data-visualization. L’asse Y è diventato l’altezza dei libri mentre l’asse X è relativo al loro spessore. Ringrazio Irene Saravia per la brillante idea. Purtroppo questo progetto è troppo grande per essere postato, quindi dai un ultimo sforzo e clicca sul link QUA per vederlo alla sua massima potenza.

  • Spiegone

    Quanto sono ricchi i candidati democratici alla presidenza

    Fra poco ci sarà il Super Tuesday, un evento molto importante per i candidati alla presidenza. Non starò qua a parlare di sondaggi o altro, ma di qualcosa di un po’ più tangibile: il patrimonio dei candidati democratici. Il 2020 è un anno interessante per la politica americana, sicuramente per la platea di candidati democratici che ai nastri di partenza erano più di 20 e tutti con l’intenzione di spodestare Trump. Inoltre, perché i personaggi candidati sono, e sono stati, davvero diversi l’uno dagli altri; forse è proprio un altro segnale di quanto si sia polarizzata la politica americana negli ultimi dieci anni. Comunque, concentriamoci sul denaro. Per quantro riguarda…

  • Flash

    Ancora “Too big to fail”?

    Le banche sono sempre meno, e ce ne faremo una ragione! Questa sarebbe la migliore risposta al tema della giornata che riguarda UBI banca e Intesa San Paolo, quest’ultima in soldoni ha fatto un’offerta per comprarsi la prima. Una volta io ero con Banco San Geminiano e San Prospero (e forse qualche altro santo), poi Banco di Verona, e poi ancora Banco Popolare di Milano. No, non ho tutti questi conti anche perché le prime due si sono fuse nella seconda. E così mi sono chiesto, tra banche che spariscono e si fondono, riducendo personale e sportelli (la prima mi dispiace, la seconda no), come si è evoluto il panorama…

  • Spiegone

    Il tennis professionistico è uno sport per vecchi

    L’Australian Open si è appena concluso, e Roger Federer alla veneranda età di 38 anni ha giocato l’ennesima semifinale per una bellezza di 15 ore durante tutto il torneo. Io dopo venti minuti di alta intensità di gioco ho bisogno della respirazione artificiale. Federer (aka: GOAT ovvero Greatest of All Times) è uno dei tanti vecchietti e vecchiette del tennis professionistico, tra questi ci sono ormai: Nadal, Djokovic, il nostro Seppi, le sorelle Williams e molti altri che comunque hanno superato abbondantemente i 30 anni. E già, proprio vecchietti! Perché fino a qualche anno fa se un giocatore aveva 30 ann eri considerato “vecchio” e prossimo al ritiro, e se a…

  • Flash

    Aggiornamento e diffusione del Coronavirus-nCoV

    Qui un costante aggiornamento, spero di riuscire ad aggiornalo quotidianamente, dell’evoluzione del Coronavirus-nCoV che ha colpito la Cina e che si sta diffondendo in altri paesi. I dati tratti dall’Agenzia Europea per il Controllo delle Malattie, ECDC. Tre infografiche, una per la diffusine e geografica, la seconda che mostra la presenza del virus in tutti gli altri stati (Cina esclusa) e la terza nuovi casi quotidiani scoperti. Breve descrizione: La mappa mostra di default l’ultima giornata, spostate il cursore per vedere l’evoluzione. In verde chiaro gli stati con meno casi, più diventa scuro e più i casi aumentano. Il numero corrisponde invece alle vittime. La mappa è interattiva.

  • Spiegone

    Gli UFO negli Stati Uniti e l’effetto X-files, un’analisi dati semiseria

    Mulder: Sono già qui, vero? Gola Profonda: Signor Mulder, sono già qui da molto, molto tempo. Ho un dataset che parla di UFO e un blog da inaugurare, quindi quale miglior frase per partire se non una citazione di una delle mie serie tv preferite: X-files. Per quanto mi ritenga estremamente razionale e con un rigoroso spirito scientifco nelle ossa, mi affascina il mistero e le teorie contorte. Quindi inauguro il mio blog con una bella analisi dati sugli UFO avvistati negli Stati Uniti. I dati sono stati raccolti dal NUFORC e contengono oltre un secolo di avvistamenti con decine di migliaia di casi, contenenti date, luoghi, forme e descrizioni degli…

  • Spiegone

    L’evoluzione della Provincia di Modena in 5 grafici

    Premessa: questa non sarà un’analisi demografica solo quantitativa, ma ho voluto concepire questo articolo come una breve ricerca storica sulla Provincia di Modena, focalizzandomi su cinque grafici. Se vi annoia leggere, andate direttamente ai video e ai grafici.   Contesto regionale Non avrebbe senso analizzare l’evoluzione della Provincia di Modena senza usare come paragone l’evoluzione degli altri capoluoghi della regione Emilia-Romagna. Se vogliamo trasferire il conflitto della Secchia Rapita alla demografia, la guerra di Modena non è mai stata contro Bologna ma contro Parma (sì, nel 600 noi di Modena rubammo un secchio per sentirci più fighi dei bolognesi). In questa eterna rivalità per aggiudicarsi il premio di “secondo capoluogo…